domenica 22 luglio 2012

«Due racconti e un gazzettino, grazie».



Pensando alla scrittura di questo post ho imparato che il vocabolo Gazzetta deriva da gazeta, una moneta d'argento della Serenissima del valore di due soldi che era anche il prezzo del primo notiziario pubblicato nel 1563.
Due soldi, due racconti: Mia moglie ha una merceria e Manca il numero sette, tratti dalla raccolta È qui che dobbiamo stare.
Dal 24 al 27 luglio, li troverai nell'inserto Giochi d'estate del quotidiano del nordest Il Gazzettino.
Sarò sotto l'ombrellone insieme a migliaia di triveneti. Ho bei ricordi di quelle regioni. Lì ho dato baci, ho stretto mani, ho fatto ronde, ho lavorato e ho il ricordo della migliore mangiata della mia vita, lassù, in una malga, dopo una dolce scarpinata, servito da una bellissima bambina con trecce color paglia e guance rosa.
Quel giorno non avevo niente da leggere, ora che ci penso. Tu sì, però.

2 commenti:

  1. E lascia un po' di spazio anche per i comuni mortali ogni tanto... ^^

    RispondiElimina