giovedì 24 gennaio 2013

Perché sei un mostro


WePub, 2013


La puoi acquistare con un tweet. Sarà mica troppo? Su!
È un'antologia di racconti horror, e dentro ce n'è uno mio che dice di un tipo che parla con i morti mentre il tempo scorre al contrario – perché il futuro è dei vivi, mentre i morti possono vivere solo nel passato – e che sta con una romena che ha una curiosa deformità al seno.
Ecco perché l'ho intitolato "Perché siamo mostri" e perché l'incipit fa così:

"Un anno dopo la morte di mio padre stavo con Stanoicka, perché quando le avevo detto che camminavo sulle pozze di sangue e parlavo con il piadinaro squarciato dalla gola all’ombelico mi aveva creduto."

È stata curata da WePub e viene da una selezione organizzata da Writer's Dream.




2 commenti: